Adele – 25 (Recensione)

adele-25-cover-thatgrapejuice

Una pausa durata più di 4 anni. Dal 19 gennaio 2011 al 20 novembre 2015. Da “21” a “25”. E sì che Adele (classe ’88) di anni ora ne ha 27, non 25. Così come all’uscita di “21”, ne aveva quasi 23, per la verità. Ma come spiega lei stessa nelle interviste, mentre da bambina ad ogni occasione si attribuiva più anni del vero immaginandosi grande, crescendo, la tendenza ha finito per invertirsi. Ora il tempo va più veloce di quanto vorrebbe e quello che può fare Adele Laurie Blue Adkins è solo cercare di cristallizzarlo in musica, come lastre fotografiche periodicamente impressionate dalla sua stessa vita, allo scopo di farsi amica la nostalgia. Continua a leggere “Adele – 25 (Recensione)”

Il sex appeal della letteratura al cinema: I have a dream…torniamo a leggere

12187864_10203783075977469_4807780248823423961_n

Di recente ho visto due film in un cineforum di provincia pieno di persone, una sera in settimana: Il giovane favoloso di Mario Martone e Maraviglioso Boccaccio dei fratelli Taviani. Continua a leggere “Il sex appeal della letteratura al cinema: I have a dream…torniamo a leggere”

Jess Glynne – I Cry When I Laugh (Recensione)

“E questa chi sarebbe?”. Qualcosa del genere ho pensato alcuni mesi fa quando, facendo la spesa, mi è capitato di ascoltare per la prima volta una canzone pop molto catchy alla radio. L’autrice, come il titolo, mi era sconosciuta e tutto sommato neanche troppo per ignoranza mia, essendo una delle sue prime canzoni in assoluto. La voce però era bella piena, forte, una di quelle che rimane in testa. Continua a leggere “Jess Glynne – I Cry When I Laugh (Recensione)”

Dr. Dre – Compton (Recensione)

Dr. Dre è tornato. A 16 anni dal suo ultimo capolavoro, intitolato “2001”, e a ben 23 anni di distanza dalla pietra miliare che fu (e che è tuttora) il suo album d’esordio come solista “The Chronic”, è tornato, il 7 agosto, con “Compton”. Il suddetto titolo, talvolta accompagnato a mo’ di precisazione da “a soundtrack by Dr. Dre” riporta essenzialmente a quello che è il perno, il caposaldo, attorno al quale si è delineata l’evoluzione, artistica e umana, di una delle icone per eccellenza del genere hip-hop. Continua a leggere “Dr. Dre – Compton (Recensione)”