Qualche idea sugli Oscar 2015 – pt. II

Giunge ora, nostri amici, il momento più atteso. Dopo aver discusso riguardo a premi tecnici, sceneggiatura e regia, ora tocca alle persone in carne ed ossa. Signore e signori, gli attori!
E poi subito la categoria regina, miglior film.
Continua a leggere “Qualche idea sugli Oscar 2015 – pt. II”

Top&Flop 2014: un anno in sala

Riusciremo a smettere di parlare di cinema su questo blog? Non è una domanda a cui ho intenzione di rispondere!
Siamo alla fine dell’anno ed è il periodo delle classifiche. Non ascolto musica, non posso scriverne. Il lettore dei due è l’altro, e così mi resta il cinema. Ah, ma anche in questo caso l’esperto non sono io? Poco m’importa, ho saltato pure il pranzo di Natale, perciò in qualche modo il pane lo devo portare a casa. Continua a leggere “Top&Flop 2014: un anno in sala”

Un anno di cinema: i film (quasi) più belli

Ho messo insieme i film che ho apprezzato di più in quest’anno di distribuzione. Essendo la distribuzione italiana un compromesso costante tra i film prodotti nel mondo e i film che vengono passati al cinema, ci sono storie di film che sembrano usciti molto tempo fa, ma che in realtà sono di quest’anno. La maggior parte dei film che andarono forte agli oscar di Marzo (riferiti quindi al 2013) sono usciti in Italia nel corso del 2014. C’è poi un film che è addirittura del 2008, ma è stato distribuito prima dell’estate per motivi (ahimè) che con il film c’entrano poco. Continua a leggere “Un anno di cinema: i film (quasi) più belli”

Lo spazio dopo Interstellar (PART TWO)

Cominciamo da dove avevamo concluso. Ante Scriptum – Orion Orion è decollata, ha superato la Stazione Spaziale Internazionale, raggiunto e i 58000m i 2000 gradi, per poi fare splash come il migliore dei Magikarp nell’Oceano Pacifico. Un volo perfetto, durato poco più di 4 ore, svoltosi secondo le previsione e senza alcun problema tecnico. Il modulo ha attraversato due volte la fascia di Van Allen, … Continua a leggere Lo spazio dopo Interstellar (PART TWO)

Lo spazio dopo Interstellar (PART ONE)

par – tò – ne
dall’inglese: part one
sign: parte molto estesa, lunga da leggere, e prima di una serie, oppure no

_______

Tutto è iniziato con Interstellar, o quasi. AstroSamantha e Rosetta sono venute dopo. Forse qualche tempo fa l’uomo era andato sulla Luna, ma potrebbe essere stata tutta una finzione, d’altronde anche Nolan non chiarisce questo punto. Post hoc ergo propter hoc, direbbe il professore universitario di Logica che, per scelta, non ho mai avuto. Insomma, solo perché questi fatti sono avvenuti dopo l’uscita del film non significa che ne siano conseguenza e anzi, non lo sono affatto. Com’è ovvio che sia dietro ad una missione spaziale ci sono anni di lavoro, svolto da persone che noi vediamo solo nelle enigmatiche e silenziose dirette di decolli o attracchi. E qualcuno si permette pure di dire che sono vestiti male.
Insomma si fa un grande parlare di spazio e le uniche fonti d’informazione sono il TG4 e e Mentana. Ah no, Mentana è in diretta per commentare gli exit pool per l’elezione dell’amministratore di condominio. Perciò se si vuole approfondire la questione bisogna affidarsi alla rete. Io l’ho fatto, e non ho potuto fare a meno di notare che lì in alto, senza bisogno di quote rosa, le donne sanno farsi valere(tranquilli, non guidano loro!). Una di loro è senz’altro la Grande Madre, la Stazione Spaziale Internazionale.

Continua a leggere “Lo spazio dopo Interstellar (PART ONE)”