Qualcosa di interessante, dal web della settimana (3)

1. Ovviamente si deve cominciare dalla Grecia. La cosa migliore è guardare un po’ indietro, e capire da dove vengono i suoi guai, che alla fine sono un po’ anche i nostri.

2. La lettera di Tsipras al popolo greco, dove dice, tra l’altro, che l’ultimatum non è fedele ai principi costitutivi e ai valori europei. Scrive Tsipras che “La Grecia è il paese che ha fatto nascere la democrazia, e perciò deve dare una risposta vibrante di Democrazia alla comunità europea e internazionale.[…]Vi chiamo tutti e tutte con spirito di concordia nazionale, unità e sangue freddo a prendere le decisioni di cui siamo degni. Per noi, per le generazioni che seguiranno, per la storia dei greci. Per la sovranità e la dignità del nostro popolo.”

3. Sei autori su Rivistastudio hanno raccontato qualcosa della Grecia a partire dalla loro esperienza. Un paese a pezzi, cercando, per una volta, di non privilegiare esclusivamente il punto di vista economico.

4. Come tutte le settimane, Francesco Costa si avvicina alle elezioni americane. Siamo a meno 500 giorni e negli Stati Uniti sono successe tante cose importanti.

5. Sabrina Minardi spiega sull’Espresso la rivincita dei piccoli librai, con qualche dato e tanto romanticismo per una professione che sfida, come Sisifo, il consumo del libro generalista e delle grandi catene di vendita.

6. Su Repubblica la interessante intervista di Dario Cresto-Dina a Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus Campione d’italia e vicecampione d’Europa. È una bella intervista anche per come si parla di calcio, un po’ da lontano, mentre si parla della Livorno operaia.

7. Sulla rivista di geopolitica Limes si spiega perchè la Tunisia, considerata l’unica vera democrazia del nordafrica, è un nodo importante per lo Stato Islamico, per l’Islam moderato e per noi del Mediterraneo. Pochi giorni fa c’è stato un altro attentato verso i turisti dopo quello di Marzo al Museo del Bardo di Tunisi.

8. L’opinione di Claudio Giunta sulla riforma della scuola, un altro dei temi più caldi della settimana. La riforma, titola Giunta, va bene anche se non va bene.

9. La recensione del film The Tribe e l’intervista di Vice a Yana Novikova, la protagonista. Film russo di cui si è sentito parecchio parlare, perchè è molto forte e perchè è muto. Non come il cinema prima del sonoro, ma perchè racconta una storia di ragazzi muti, e si parla con il linguaggio dei segni.

10. Ancora Claudio Giunta, ancora sull’istruzione. Questa volta si parla di università, e si spiega di come si spendono (molto) male i soldi.

11. Le foto di Paolo Verzone ai cadetti delle accademie militari del mondo. Con questo progetto è arrivato terzo nella categoria ritratti al World Press Photo 2015.

12. Al funerale di un senatore morto nella strage a sfondo razziale di Charleston dove sono morte nove persone, il presidente americano Barack Obama ha tenuto l’elogio funebre. Ha citato diverse volte la canzone tradizionale cristiana “Amazing Grace”, fino a che, ad un certo punto, si è messo a cantarla. Un video molto emozionante.

Qualcosa in inglese

13. Slate ha fatto una mappa interattiva sulla tratta degli schiavi nel tempo. Piuttosto impressionante la sensazione di come l’Africa sia stata spolpata.

14. L’articolo di Newsweek sulla sentenza della Corte Suprema che ha reso legale il matrimonio omosessuale in tutti i 50 stati americani. (Sì, anche in Kentucky, in Alabama, in South Carolina, ecc).

15. Dal blog di fotografia del New York Times un bel reportage su Lower East Side di Manhattan.

16. L’opinione del premio Nobel per l’economia Paul Krugman sul ricatto della Troika alla Grecia, sulla importanza del voto referendario sulla decisione da prendere e sul fatto che è stata una follia arrivare fino a questo punto, dopo anni.

17. Come l’Euro ha indebolito il continente, secondo Oppenheimer di POLITICO. Se si parla di rimanere o uscire, quando di discute con l’economista improvvisato di turno, è bene arrivare preparati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...