Pullman Milano-Roma quasi-gratis: il titolismo fuorviante nelle news

FATTOQUOTIDIANO.IT : Megabus il “pullman low cost” arriva in Italia: Milano-Roma a 1 euro

MILANO.REPUBBLICA: Milano, in vacanza con il bus a 1 euro: arriva la low cost dei torpedoni

BLASTINGNEWS: Viaggi Low Cost in pullman a solo 1 euro, da oggi si può con Megabus

TODAY: Megabus in Italia: biglietti low cost da 1 euro

MILANOTODAY: “Megabus”, operatore pullman low cost: tratte da 1 euro

LEGGO.IT: Il Megabus in Italia: “Roma-Milano a 1 euro.” Ecco come funziona la Ryanair dei bus

MESSAGGERO: Megabus arriva in Italia, da Roma a Milano con 1 euro: ecco la “Ryanair dei pullman”

Martedì 16 giugno questi siti online, e molti altri, hanno dato notizia dell’arrivo in Italia del servizio di pullman Megabus, che costa poco e ha tanti servizi che di solito i pullman non hanno, tra cui il wi-fi e il bagno sul pullman. Mi è capitato di prenderlo negli Stati Uniti, funziona bene ed è economico. Ma secondo i titoli italiani costerebbe TROPPO poco. 1 euro per Milano-Roma è evidentemente una cifra improbabile.

Questo è un bell’esempio di come funziona il titolismo nelle news di intrattenimento generalista. La notizia è tipicamente una di quelle news da social, molto cliccata, che genera traffico, quindi visualizzazioni, quindi pubblicità, quindi denaro. Solo per scoprire se è vero si clicca e si apre la pagina.
La notizia è vera? No. Le tratte Megabus costano 1 euro più la prenotazione ma solo per il primo giorno di servizio e solo attraverso la prenotazione online. Dal giorno dopo i prezzi, seppur bassi, torneranno in linea con un prodotto commerciale che deve generare introiti.

Come fatto già da Easyjet e Ryanair ogni volta che si leggeva di posti in piedi in aereo, o di un supplemento per persone sovrappeso, questo tipo di notizie sono semplicemente delle trovate pubblicitarie, che trovano nel titolismo dei giornali un servizio migliore del loro usuale marketing.

Annunci

Un pensiero su “Pullman Milano-Roma quasi-gratis: il titolismo fuorviante nelle news

  1. Sarebbe interessante affrontare il tema del rapporto tra stampa e social network. Un quotidiano on-line ha un pubblico diverso e regole d’incasso diverse (pubblicità e condivisioni, quindi associate al feedback sociale e al marketing). Questo è in grado di influire sulla presentazione e percezione della notizia? Certo. Conta moltissimo il come si presenta una notizia, ancora prima della notizia in sé, la qualità delle immagini, lo stile del carattere, la sua dimensione, i colori. Oggi i quotidiani on-line sono dei gran contenitori. Scrivono per un pubblico slezionato per ogni “categoria”, che troverà nella sua bacheca quello che vuole sentire e vuole condividere, scritto semplice, bello, venduto semplice. La qualità di scrittura è, spesso, offuscata dal resto. Non a caso molti articoli delle testate on-line di quotidiani nazionali sono scritti veramente da cani.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...